#InPiazza all’Init

Se avessi questa innata voglia di scrivere lo farei ogni giorno e riempirei questo blog di continue elucubrazioni di vario genere e intensità, anche se il problema principale è che quando partorisco mostri spesso sono lontano dal computer e l’ispirazione difficilmente  rimane a galla. Sì, ci sono i taccuini e giuro che ci provo tante volte a portarmeli dietro, solo che alla fine li dimentico.

Settimana passata in maniera piuttosto intensa, con 4/5 ore di sonno a notte, posti diversi in cui alloggiare, chilometri macinati in giro per la città (per la prima volta ho guidato una Smart e mi sono reso conto che non sarà mai la mia macchina) e due cose diverse ma importanti allo stesso modo.

Sabato 8 marzo è stato il  compleanno numero nove di To Lose La Track che ha festeggiato con un live all’Init (Roma) insieme ai Valuna, Disquieted By, Gazebo Penguins e il tutto trasmesso in diretta su Radio Flo, con annesse interviste ai gruppi, a Matteo di The Pills e ai Time Zero, fenice risorta dalle ceneri dei The Banditi (tra oggi e domani tenete d’occhio il sito www.radioflo.it perché spunterà l’articolo con foto e podcast serata).
Come ogni compleanno che si rispetti è iniziato lentamente, quasi in sordina, per poi decollare all’improvviso e inchiodarsi di colpo a fine corsa: il passaggio dalla sala ricolma di gente alla sala quasi vuota mi ha riportato ai momenti dei ricordi  post sbronza, molte volte frammentati e pieni di zone d’ombra ma non per questo poco chiarificatori di una serata intensa.

Mercoledì 12 marzo invece è successa una cosa #InPiazza: c’è stato un evento a cui ho preso parte; un evento dedicato alla piazza e alla riscoperta della vita “in strada” tra la gente, con performance musicali, artistiche e tante altre cose che presto potrete vedere in video.
Ne ho preso parte attivamente dall’inizio alla sua conclusione, disegnata dall’intervento di una orchestra di dodici elementi, con tanto di direttore, pronta lì a menarla di brutto con svarioni jazz. Lì ho capito di aver preso parte a qualcosa di veramente bello e imponente (perché, cazzo, non ho mai organizzato un evento in cui fosse presente anche un’orchestra!) e volevo semplicemente dirvelo anche se esula dai soliti argomenti che si trattano in questo blog.

Il riassunto di questa settimana lo potete ascoltare vivo e vibrante nel podcast della puntata di giovedì scorso appositamente costruita sui bpm lenti, altrimenti sarei svenuto in diretta.
http://www.radioflo.net/podcast/AlberonePartyProgram/A.P.P_13_3_14_Puntata_Slow_Italiana.mp3

Al prossimo party torna Mike con il suo disco del mese pronto a pettinarvi le orecchie e ovviamente novità sul fronte italiano.

A giovedì.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s