I migliori dischi italiani del 2014 sotto l’Alberone

Alla fine ci sono cascato anch’io e non per una questione di mera catalogazione o necessità di stabilire i migliori, i primi della classe, ma perché ogni volta che si inizia qualcosa (che sia un nuovo anno o anche un nuovo tubetto di dentifricio) viene spontaneo guardarsi un po’ indietro e ripercorrere il più recente passato (beh, in realtà c’è anche una grande fetta di persone che, girate le spalle, non si guardano più indietro manco per il cazzo. Però questa è un’altra storia).
Così, un po’ per riprendere con calma e un po’ per desiderio di ricordare, qui sotto trovate l’elenco dei dischi che più sono rimasti sotto l’Alberone per tutto il 2014 (l’ordine è alfabetico. Le classifiche non mi piacciono).
Se volete anche ascoltare la puntata avete il podcast subito dopo.
Non manca anche la prima puntata del 2015 con GrooveOn.
Lunedì 19 gennaio intervista ai Don Boskov
Alè!

Agatha – Gravis Atque Gravior
Aldrin – Edvcorvm
Captain Mantell – Bliss
Die Abete – Tutto o Niente
Do Nascimiento – Giorgio
Gerda – Your Sister
La Fine – Scontento
Mattia Coletti – Moon
Moro & The Silent Revolution – Home Pastorals
Ruggine – Iceberg
Ultravixen – Il Riskio
Valerian Swing – Aurora
Yo Sbraito – Abbiamo Tutti Perso
Johnny Mox – Obstinate Sermons

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s