Il Flow sotto l’Alberone

Di rap ne ascolto abbastanza ed è da quando sono giovine che la sua cultura e la sua musica mi hanno sempre affascinato.
Lasciando da parte anche il periodo delle notturne per i muri della città e di tutto quello che ne consegue, il punto centrale è che ho sempre pensato che il rap fosse una forma così naturale di espressione dell’essere umano da diventare imprescindibile e sostanziale per la musica innanzitutto e conseguentemente per la cultura nel suo insieme.
Anche se la mia base musicale è e sarà sempre di matrice Ruock, una parte del mio archivio personale è dedicato a questo “genere” musicale che, fortunatamente, anche in Italia ha il suo posto d’onore e di rispetto.
Tutta sta premessa sta a significare che avrei sempre voluto fare una puntata (probabilmente ne farò altre) sul rap ma non ho mai avuto il coraggio e neanche le competenze necessarie per farne una e renderla dignitosa.
Senza quindi l’aiuto del Vasella (per i più, J Vas) non sarei mai riuscito a farla e soprattutto non sarebbe venuta così bene per ciò che concerne la scelta dei brani da passare.
Non si parla di old school, dei pezzi che “il rap è stato questo e non si prescinde. Se non conosci queste cose, la roba nuova non posso fartela ascoltare”, ma si parla del presente, di quello che c’è in giro oggi e che spacca.
Lo spirito è sempre quello di chi sta sotto l’Alberone e osserva tipo un maniaco, solo che in questa puntata cambia il cappotto che si indossa.
Che poi, ovviamente, si parla anche un po’ di Old School: “Per me e tante altre persone quelli che hanno rivoluzionato il concetto di Rap sono stati La Famiglia con il pezzo 1, 2, 3, 4. Quando l’abbiamo ascoltato la prima volta abbiamo detto “Cazzo è sta cosa? È americano? No, è napoletano!”.
Insomma, qui c’è il podcast con la puntata sul Rap Italiano fatta con l’amico J-Vas



Poi trovate la parte della rubrica GrooveOn che non ho avuto modo di mandare in puntata.



Non potevo non mettere il pezzo de La Famiglia perché è veramente una delle cose più belle del Rap italiano e ti apre la testa in due.

A lunedì

Advertisements

2 thoughts on “Il Flow sotto l’Alberone

  1. questo blog è fantastico, vi ho scoperto da poco, anche se non amo il rap andrò ad ascoltarmi qualche vecchio podcast

    1. Ciao Raffaele e grazie per i complimenti.
      In realtà in questo blog si fa il riassunto di quello che succede nel programma radio “Alberone Party Program” (su radio flo il lunedì alle 21.30).
      Quella sul rap è stata una puntata speciale perché la musica che trattiamo nel programma è rock e dintorni.
      Spero comunque continuerai a seguire il blog e magari anche il programma.
      Renato

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s