Riassuntone prima parte della sesta stagione.

Tutti i podcast da ottobre a dicembre 2016 in un colpo solo.
Partiamo con la maratona?

 

 Prima (?) puntata della stagione – 17/10/2016:

2510Non pensavo di iniziare la prima puntata della stagione con mezz’ora di ritardo perché costretto a tamponare la ferita sulla testa causata dalla caduta di un microfono pesante.

Per questo motivo questa forse sarebbe la seconda puntata della sesta stagione, ma dato che della prima non ci sono tracce audio (volutamente occultate), mai lo sapremo con certezza.
In questa puntata ho parlato di Trump e dello split di Iosonouncane con i Verdena; dell’importanza delle copertine dei dischi, di Cesare Monti e Paolo De Francesco; dei Morkobot e della confusione giornalistica al giorno d’oggi; della Banda Rulli Frulli, del terremoto e della mia incapacità di pronunciare i nomi correttamente; dei TCADMY, del mio nome e cognome da Commendatore e del fatto che questi 60 minuti (autoimposti) di trasmissione mi stanno un po’ stretti rispetto ai 90 dello scorso, che comunque mi starebbero troppo larghi quest’anno.

 

Puntata del 24/10/2016 – Intervista ai GOMMA:

2410

Non capisco perché un uomo del Sud non possa farsi il bagno il 24 ottobre se fuori c’è Scirocco e la temperatura dell’acqua è uguale a quella di agosto, senza essere visto come un alieno o, addirittura, odiato da gran parte dell’Italia.

 Sta di fatto che in questa puntata abbiamo parlato di meteorologia e dei Labradors con il loro video che sembra una sigla di un telefilm anni 90 e ci fa ricordare di essere invecchiati piangendo quando Nat ha chiuso il Peach Pit; della nostalgia con le canzoni malinconiche de Le Sacerdotesse dell’Isola del Piacere che raccontano i sogni, così come nostalgiche e malinconiche sono le canzoni dei GOMMA che ho intervistato e che, nonostante l’età, sembrano provenire direttamente dalla scuola Sonic Youth; della cover di Urali dedicata a Elliot Smith e del nuovo modo di scrivere un disco solo voce e chitarra distorta come ha fatto Angelo Sava; dei ritmi tribali di Indianizer.
Poi però il bagno l’ho rifatto anche il 26 ottobre ed è stata una figata pazzesca.

Puntata del 31/10/2016:

3110Dicono che vivere sempre in ritardo sia, in realtà, utile per l’umore perché eviti l’apprensione della puntualità e vivi le giornate con molta più calma.

Per questo motivo questo podcast del 31 ottobre arriva con molto ritardo e con la scusa che “durante il fine settimana hai un motivo in più per metterti comodo sul divano”.
Di zucche ne hanno parlato tutti in questi giorni ma solo di quelle dell’America e di questa zozza e consumistica tradizione che abbiamo preso dagli USA che ormai ci influenzano in qualunque aspetto della vita; mentre in pochi hanno parlato della reale, o presunta tale, provenienza come ho fatto io.
Nel mezzo c’è stato il discorso sul Nobel a Bob Dylan che ha messo a tacere il mondo e gli ascolti di Marnero; One Glass Eye; Gli Altri; The Blues Against Youth; Delta Sleep, che non sono italiani ma io li considero tali; Rosàrio – da pronunciare con la “a” aperta – LIM e Iori’s Eyes.
E mettetelo un cavolo di like alla pagina di Alberone Party Program

 

Puntata del 7/11/2016:

711Da quando vado pure in replica su una radio diversa da Radio Flo e in un giorno che non sia il lunedì (il martedì alle 22 su Radio Città Stereo), non ci sto capendo moltissimo e i ritardi nella consegna dei podcast sono inversamente proporzionali a qualunque cosa diminuisca mentre i ritardi di cui sopra aumentano (così, a caso).


Che poi cos’è il ritardo di qualche giorno quando poi in scaletta trovi: Valerian Swing; Ovo, Ruggine, Polar For The Massess, Omosumo, Above The Tree & E-Side, Juju e Maiole perché hanno pubblicato dei videoclip legati alle canzoni messe in scaletta?
A margine ci sono le solite mie divagazioni che vanno da Sanremo al ricordo dell’Alberone caduto in seguito ad un fortissimo temporale su Roma due anni fa.

 

Puntata del 14/11/2016 – Intervista The Love Thieves:

1411

Va bene la super luna e l’importanza dell’evento raro che si verifica proprio durante Alberone Party Program, ma possibile che nessuno abbia mai detto quanto sono buoni i biscotti al Primitivo di Manduria?

Che poi se mentre pasteggi con quelle meraviglie fai due chiacchiere con The Love Thieves in merito al loro ultimo disco “Soft” e poi ascolti anche Ornaments, Legni Vecchi, Tante Anna, Edible Woman, Robot e Mèsico, sei a cavallo!

 

Puntata del 21/11/2016:

2111

Sarà l’inverno che lentamente si sta avvicinando, ed è risaputo che quando fa freddo si ha più fame, ma anche questa volta si parla di cibo e della bellezza della pastasfoglia che basta buttarci su due cose e sembri un cuoco professionista, un po’ come quando eri all’università e con poco facevi delle grandi cene.
Ora che sei più grande usi lo stesso metodo un po’ perché c’è meno tempo di fare le cose e un po’ perché ti scoccia questo fatto che tu stia crescendo e non abbia più l’età per fare certe cose anche se come cantano i Quercia, che somigliano un po’ ai Do Nascimiento e un po’ a Motta, “non è vero che non ho più l’età” è che semplicemente non ho più la voglia (sempre citando i cagliaritani).
Ma poi è necessario avere una certa età per fare la musica che fanno i Son oppure Riva, Be A Bear,  Flowers Or Razorwire, Tiger! Shit! Tiger! Tiger!
Sicuramente però ci vuole una dose massiccia di bravura, spalle grosse e competenza per fare un disco lungo è bellissimo come quello di Moro & The Silent Revolution che uscirà a gennaio 2017.

 

Puntata del 28/11/2016 – Intervista Ornaments:

2811

«Noi abbiamo fatto un passo in più di quello che avevamo fatto con Pneumologic, che già era un concept album ma con una tematica molto più aperta che riguardava la teoria medica del respiro anche se non era così veicolata. In questo caso abbiamo fatto una cosa più narrativa e spero che passi questa cosa. Io sto cercando di fare informazione, anche durante i concerti dove do il classico foglietto, come si faceva negli anni 90 durante i concerti punk, in cui io spiego pezzo per pezzo quello che mi sono immaginato […]»
Questa solo una parte della chiacchierata che con Alessandro Zanotti degli Ornaments abbiamo fatto sotto l’Alberone riguardo l’uscita del loro nuovo album “Drama” sotto INRI e Tannen Records.
In ascolto: Iosonouncane, Dulcamara, Maybe Happy, Persian Pelican

Puntata del 6/12/2016:

612Ognuno ha i suoi idoli o eroi, da quelli dei fumetti a quelli che esistono realmente: attori, politici, poeti, scrittori, sportivi. Ma ci sono anche gli eroi quelli più piccoli, quelli di ogni giorno. 

Qui ad Alberone Party Program i nostri eroi sono quelli dell’underground italiano.

In ascolto: Cosmo, Osc2x, Miss Chain & The Broken Heels, Phill Reynolds, Mondo Naìf, Allan Glass e Cosmo (da Tinals Compilation Vol. 3), Bruuno, The Pier, GOMMA, M+A.

 

Puntata del 12/12/2016:

1212Una puntata in cui si riflette sul ruolo del nuovo cantautorato italiano, in lingua italiana che in inglese, si riprende ad ascoltare le chitarre e i bassi distorti e ci si interroga sulle diverse possibilità di comporre musica elettronica.
Ovviamente tutto questo sotto l’Alberone dell’underground italiano.

 

Puntata del 19/12/2016:

191260 minuti di tempo, 15 brani di quindici dischi che più hanno influenzato l’ascolto in questi dodici mesi per l’ultima puntata del 2016 di Alberone Party Program.

In ascolto, in ordine sparso e senza nessuna classifica: Majakovich, Flowers or Razorwire, Bruuno, Juju, Mèsico, Labradors, Lazybones Flame Kids, Marnero, Al The Coordinator, Cosmo, Urali,
Action Dead Mouse, Ornaments, Cani dei Portici, Crtvtr.
 
Di seguito una diapositiva con le belle parole di un ascoltatore durante l’ultima puntata.
Ci rivediamo sotto l’Alberone il nove gennaio.

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s